Blog

Articoli, news, consigli
26
gennaio 2015

Test : tra di voi, quante persone sono state infedeli?

Tu sei un professore universitario/sociologo/giornalista/conduttore televisivo, ​hai la possibilità di parlare con un vasto pubblico di persone.

Quindi ti poni questa domanda:

Tra di voi, quante persone sono in coppia?

La maggioranza delle persone avrà alzato la mano o avrà risposto di sì a questa domanda.

Nuova domanda:

Tra voi, quante persone sono state infedeli?

In questo caso, ben poche persone avranno alzato la mano, altre rideranno, pochissime persone avranno il coraggio di ammettere di sì.

La prova?

La prova è questa conferenza tenuta da Noël Biderman, fondatore e rappresentante (attivo, dinamico, coraggioso) del sito extraconiugale Ashley Madison (sito storico e attualmente leader de mercato d’incontri extraconiugali a livello internazionale) davanti a diversi dirigenti aziendali/manager/investitori /giornalisti…

 

In questo video, Biderman insiste particolarmente su diversi punti:

La sua introduzione comincia sulla differenza che c’è tra:

– Da una parte, “la realtà dichiarata” (ufficiale, invisibile, grigia).
– Dall’altra, “la realtà rivelata” (meno gloriosa, che tiene conto dei nostri difetti individuali, umani, dei nostri dubbi, dei nostri problemi personali o coniugali).

La sua conclusione ritorna l’idea di istituzionalizzare il sito Ashley Madison (ei dati si possono condividere) attraverso partnership con diverse università degli Stati Uniti (o di diversi specialisti / ricercatori di tutto il mondo).

Nel frattempo, il Guru dell’infedeltà affronta anche il tema dell’infedeltà femminile, un fenomeno in realtà abbastanza recente ma che incuriosisce ancora molte persone (uomini o donne, a parità di genere).

Un altro problema affrontato: l’idea secondo la quale si debba tener conto che l’ambiente sociale, culturale, economico, istituzionale, giuridico, politico giochi un ruolo importante, se non determinante.

Il lavoro di Biderman è proprio quello di scagionare, sviluppare e promuovere l’infedeltà.

Questo approccio trova ancora molte ostilità a livello internazionale.

Soprattutto quando si viene a conoscenza della redditività del sito Ashley Madison.

  • Quasi 70 milioni di persone si sono registrate in tutto il mondo.
  • Il sito si trova in più di 25 paesi.
  • E’ tradotto in una dozzina di lingue (nota : al momento della prima pubblicazione di questo articolo)

E allora, direte voi?

Cosa c’è di sbagliato nell’accettare l’idea secondo la quale il fatto di essere infedele, di voler provare nuove esperienze, di fare una distinzione tra fedeltà sentimentale e fedeltà sessuale sarebbe un tabù?

La conclusione?

– E’ particolarmente difficile ammettere certe cose (personali) in pubblico.
– Ma chi può dire di essere rimasto fedele al marito o la moglie, dopo più di uno/cinque/dieci/quindici/venti o più anni di matrimonio o di vita comune? Pochissime persone in realtà!

Inoltre, tutti gli ultimi studi anonimi indicano che l’infedeltà riguarda più di una coppia su tre …

Tale percentuale di coppie infedeli non può essere considerata come una tendenza marginale, ma come un fenomeno importante (e che si ritrova anche in ogni epoca della storia francese, italiana, spagnola, europea, occidentale, asiatica o anche mulsulmana).

Pensateci, il tema della infedeltà non è banale!

Al contrario, si tratta di un argomento interessante per comprendere meglio le problematiche che si presentano intorno alla coppia e alla sfera sessuale …

D’altra parte, voi non sareste arrivati fino alla fine di questo articolo se l’argomento non vi fosse interessato …

 

Diviso
1 commento

Commenti chiusi.