Blog

Articoli, news, consigli
21
agosto 2014

Infedeltà: 3 testimonianze di persone che non se ne pentono!

Oggi abbiamo tre testimonianze di persone che ci raccontano i loro stati d’animo e i loro sentimenti dopo esser passati all’azione per la prima volta…

Come potrete costatare, le storie d’infedeltà non finiscono sempre male…

Testimonianza di Luna (falso nome) – 37 anni, Torino

La prima volta è una sensazione favolosa con l’aggiunta dello stress e del senso di colpa.

Ci pensiamo da tanti mesi, abbiamo preparato tutto, siamo impazienti temendo il momento che arriverà.

Ho cominciato a conoscere il mio amante da diversi mesi, abbiamo molte cose in comune e anche per lui è la prima volta.

Il senso di colpa viene dopo. Sul momento si ha solo la paura di deludere o di essere delusi.

Per i primissimi minuti si lascia spazio al piacere, abbiamo semplicemente approfittato del momento presente.

La sera a casa, il mio animo è sommerso nella confusione. Mi vergognavo, mi sentivo in colpa e in collera per esser passata all’azione.

Dopo qualche giorno la situazione è migliorata. Non ho più visto il mio ex-partner.

Tutt’oggi non mi pento di averlo fatto.

Jenny (falso nome) – 45 anni, Roma

Mio marito è fuori casa regolarmente per via del suo lavoro, quindi io mi sento spesso sola.

Passo più tempo con alcuni amici che con mio marito. Desidero avere il massimo dalla vita, divertirmi, vivere esperienze nuove…

Tutti questi sentimenti non sono facili da gestire. Quindi ho deciso di provare ad affrontare i miei desideri.

Mi sono iscritta su un sito specializzato in incontri adulteri per vedere cosa sarebbe successo.

Devo confessare che mi sono ben presto trovata bene in questo gioco.

Aspetto sempre impaziente che mio marito ritorni. Resta e resterà l’uomo della mia vita, ma talvolta mi ritrovo tra le braccia di un altro.

Iole (falso nome) – 29 anni, Milano

La prima volta è un buon ricordo.

Ci siamo incontrati e abbiamo approfittato di una bella giornata di sole di settembre per offrirci l’una all’altro…

Eravamo entrambe lontani dai nostri domicili e, dato che viaggio spesso per lavoro, avevo un alibi di ferro.

Il senso di colpa?

Beh, mio marito tempo prima mi aveva detto di avermi tradito, e quindi mi sentivo un peso addosso.

Quindi ho approfittato di questo incontro per gioire di quei momenti di piacere e fare il punto della relazione tra me e mio marito.

Il mio compagno non ha mai saputo che io l’ho tradito, e tutt’oggi sto ancora insieme a lui!

Diviso
1 commento

Commenti chiusi.